INCONTRO CON I CANDIDATI DEL M5S IL 10/02/2013

25 01 2013

MoVimento_5_StelleCome ben sapete il M5S sara’ presente alle prossime elezioni nazionali,in vista di questa tornata elettorale il nostro gruppo di Pollena sta organizzando un incontro con alcuni candidati,questo deve essere un momento di partecipazione diretta ; nessun partito ha presentato i propri candidati….per  noi e’ una cosa fondamentale.

Conoscere due mesi prima la persona che probabilmente ti rappresentera’ in parlamento e’ senza ombra di dubbio la forma di democrazia piu’ concreta.SIETE TUTTI INVITATI  il 10/02/2013 in P.zza Amodio dalle 10:00 alle 13:00.

SE AVETE DOMANDE,PROPOSTE VENITE……..BASTA DELEGARE E’ IL MOMENTO DI PARTECIPARE.

PASSATEPAROLA.

Annunci




FIRMA DAY – Piazza Amodio, 22-23 Dicembre ore 10:00 -13:00. Una firma per la democrazia!

21 12 2012

« Io combatto la tua idea, che e’ diversa dalla mia, ma sono pronto a battermi fino al prezzo della mia vita perche’ tu, la tua idea, possa esprimerla liberamente» [Voltaire]

Con queste parole dell’illuminato Voltaire, che si è battuto per trasmettere il messaggio nobile della « libertà », vi chiediamo gentilmente di firmare per dare al movimento il DIRITTO DEMOCRATICO di partecipazione alle prossime elezioni!
Si firma unicamente per permettere agli Italiani il diritto di scelta mediante elezioni democratiche. Quello che stiamo vedendo non ha precedenti: abbiamo una classe politica che sta utilizzando la gestione della « res pubblica » per tutelare i propri interessi. Abbiamo una classe politica che sta cercando di applicare ogni azione, anche contro quella costituzione macchiata del loro falso giuramento, pur di rimanere incollata alle poltrone e tagliare fuori la vera anima del cambiamento in Italia. E noi, voi, tutti gli Italiani non devono permetterlo!!
firma_day_2” Perchè tu possa esprimerla liberamente » questo il concetto alla base di una vera democrazia!!

E’ tempo che gli italiani si sveglino e comprendano la situazione che viviamo in queste ore….

E’ tempo che gli italiani capiscano che la democrazia non si limita solamente ad una crocetta elettorale, delegando il politico di turno, ma vuol dire INTERESSE E PARTECIPAZIONE….

E’ tempo di abbandonare il divano e il telecomando per iniziare a popolare le piazze spinti da un QUALUNQUE ideale politico….

Non possiamo permetterci questa volta distrazioni o inettitudini. Il paese ha bisogno d’idee, di persone e di speranza. Il paese ha bisogno di tutti noi!!

Siamo in guerra, una guerra fatta di penne per difendere la nostra democrazia.

Vi aspettiamo





DOMENICA 25/11/12 GAZEBO A POLLENA TROCCHIA

23 11 2012

 

 

 

 

DOMENICA  25/11/12

IL MOVIMENTO  5  STELLE  POLLENA SARA’ PRESENTE CON UN GAZEBO INFORMATIVO.

SAREMO IN P.ZZA AMODIO DALLE 10:00 ALLE 13:00 COME DI CONSUETO RACCOGLIEREMO L’OLIO ESAUSTO (OLIO DI FRITTURA).SARA’ UN’OCCASIONE PER CONOSCERCI DA VICINO E PER UNA CONCRETA COLLABORAZIONE TRA CITTADINI LONTANI DALLE STERILI LOGICHE DI PARTITO.

BASTA DELEGARE UNISCITI AL MOVIMENTO 5 STELLE POLLENA.

PASSAPAROLA.





Prima riunione pubblica del MoVimento M5S Pollena Trocchia – Partecipa, abbiamo bisogno del vostro aiuto!

20 11 2012

Il movimento cinque stelle Pollena Trocchia sarà lieto di incontrare i cittadini alla prima riunione pubblica il giorno 01 dicembre alle ore 11.00 in viale Europa (nei pressi delle giostrine).

Saremo lieti di illustravi il programma del Movimento 5 Stelle, di spiegarvi in dettaglio le nostre principali attività e di soprattutto avremo modo di conoscervi, di confrontarci e di ascoltarvi! E perchè no al termine potresti decidere di UNIRTI a noi!!

Il Movimento Cinquet Stelle Pollena è alla ricerca di persone animate da un unico grande desiderio: cambiare le cose! ABBIAMO BISOGNO DELL’AIUTO DI OGNUNO DI VOI!!

Vi aspettiamo allora il giorno 01 dicembre alle ore 11.00 in viale Europa (nei pressi delle giostrine).

Non mancate e…

Passaparola..





IL PROBLEMA C’E’ MA NON SI VEDE…ALMENO FINO A CHE NON PIOVE.

14 11 2012
IL PROBLEMA IDROGEOLOGICO E’ UNA QUESTIONE ENDEMICA ITALIANA (CHE OVVIAMENTE VIENE AFFRONTATA NEI TG SOLO QUANDO IL PROBLEMA E’ IN CORSO) OVVIAMENTE IL NOSTRO COMUNE NON E’ IMMUNE A TALE SITUAZIONE.COME TUTTI SANNO PAGHIAMO UNA QUOTA ANNUA PER LA BONIFICA.TASSA CHE DOVREBBE SERVIRE A TUTELARE LE PERSONE IN CASO DI ALLUVIONI O QUALCOSA DI SIMILE,VI INVITIAMO A FARVI UN GIRO NEI VARI ALVEI SUL NOSTR…

O TERRITORIO (ES. CARCAVONE) O SONO DEVIATI DAL CORSO ORIGINARIO O OSTRUITI DA VARI ABUSI E VEGETAZIONE.QUINDI CHI DOVREBBE BONIFICARE O NN L’HO FA O LO FA MALE OVVIAMENTE PARLIAMO DEL CONSORZIO DI BONIFICA.AL + PRESTO ORGANIZZEREMO UNA RIUNIONE(PUBBLICA) AD HOC CON TUTTI I GRUPPI DEL M5S INTERESSATI DELLA QUESTIONE VI TERREMO AGGIORNATI.




Riunione Pubblica Movimento 5 Stelle Cercola 4/9/2012

31 08 2012

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MARTEDI’ 4 SETTEMBRE DALLE ORE 18:30 ALLE ORE 20:30 SI SVOLGERA’ PRESSO L’AREA ADIACENTE AI CARABINIERI, IN VIALE GANDHI SITO IN CERCOLA, LA RIUNIONE PUBBLICA DEL M5S CERCOLA.

Ci riuniamo dopo la pausa estiva per incontrare e conoscere quanti vogliono unirsi a noi per migliorare e fare quello che è necessario per la nostra ridente cittadina. Sarà anche l’occasione per discutere dei prossimi impegni da affrontare.

Vi aspettiamo numerosi, e speriamo in consensi WEB non troppo blandi.





ROGHI TOSSICI IN CAMPANIA…IL MASSACRO SILENTE.

27 08 2012

Diffondiamo il Comunicato che il Coordinamento Comitati Fuochi consegnerà oggi all’incontro, organizzato da Ministero dell’Interno e Prefettura di Napoli con gli amministratori locali dei Comuni a Nord di Napoli, sull’argomento roghi tossici.
 
COMUNICATO / COORDINAMENTO COMITATI FUOCHI
Napoli, 23 Agosto 2012
                Il problema dei ROGHI TOSSICI di rifiuti industriali rappresenta da decenni in Campania un gravissimo problema di ordine e salute pubblica mai affrontato convenientemente da tutte le Istituzioni, nazionali e locali. Un autentico dramma umanitario ed un genocidio occulto che da oltre vent’anni, ogni giorno di più, assume proporzioni spaventose e riconducibile ai più feroci crimini contro l’umanità. I dati, ormai da più parti confermati, dell’elevatissima incidenza di patologie tumorali nelle zone colpite delle province di Napoli e Caserta, sono ormai la palese dimostrazione di questo BIOCIDIO negato e premeditato. Ci chiediamo come facciano ancora le Istituzioni locali, che di esseri umani sono composte, ad ignorare questo gravissimo fenomeno che ricade anche su di loro e sulle loro stesse  famiglie.
                Il Coordinamento Comitati Fuochi intende innanzitutto riaffermare con forza un concetto basilare: il fenomeno dei roghi e dello sversamento di rifiuti tossici è ascrivibile unicamente allo smaltimento occulto di rifiuti industriali di attività commerciali ed industriali, campane e nazionali, che operano in regime di evasione fiscale, e non assolutamente ai rifiuti solidi urbani che vengono utilizzati come comoda copertura, anche mediatica, per ingenerare senso di colpa e quiescenza del popolo campano vittima di un gravissimo disastro ambientale, addirittura ben maggiore di quanto oggi si può registrare con l’ILVA di Taranto perché in atto per milioni di tonnellate l’anno da ben oltre venti anni. Il quantitativo di rifiuti industriali prodotti in Italia (oltre 130 milioni di tonnellate all’anno) è oltre quattro volte superiore al quantitativo di rifiuti urbani. Circa 30 milioni di tonnellate di tali rifiuti industriali escono da qualsiasi tipo di tracciabilità annua e scompaiono nel nulla. Gran parte di questi vengono illegalmente smaltiti in Campania e diventano nube tossica nei migliaia di roghi appiccati ogni anno nella nostra Regione a danno della salute della collettività.
Alle Istituzioni tutte chiediamo poche cose ma chiare, su piani di intervento a livello nazionale e locale.
A livello NAZIONALE chiediamo:
–          Istituzione immediata di un Sistema nazionale Satellitare di Tracciabilità dei flussi di rifiuti industriali;
–          Inasprimento delle pene per reati di trasporto e smaltimento illegale di rifiuti industriali: equiparando il reato ambientale ad un reato di camorra, inoltre sanzionando fortemente le aziende consenzienti con questo sistema criminale;
–          Nell’immediato azzerare tutte le possibilità di trasporto su gomma intra ed extra regionale per tale tipo di rifiuti: rifiuti industriali KM ZERO in Campania! Questo almeno fino a quando il sistema di tracciabilità satellitare non sia definitivamente operativo e garantisca il monitoraggio.
–          Vogliamo che il governo Nazionale e Regionale della Campania facciano definitivamente chiarezza sulle pratiche di smaltimento dei rifiuti industriali ad oggi ancora importati legalmente nella nostra Regione vista la carenza di impianti idonei. Si faccia chiarezza anche su come si intende procedere alle bonifiche previste nel piano regionale vista la mancanza di tali impianti.
A livello LOCALE le amministrazioni Comunali, Provinciali e Regionale, con strumenti e forme che ne ottimizzino le risorse, dovranno provvedere a:
–          Videosorveglianza delle zone a maggiore incidenza del fenomeno roghi tossici;
–          Vigilanza e presidio del territorio condiviso e coordinato tra le varie amministrazioni interessate (Comuni e Provincia) in maniera da essere efficace ed efficiente dal punto di vista delle risorse necessarie mediante utilizzo di qualsiasi corpo idoneo a controllo e repressione;
–          Ordinanze tendenti a controllare i fenomeni locali di evasione fiscale con forti sanzioni al commercio e ai produttori locali (ad esempio per lo smaltimento di pneumatici).
La guerra dichiarata dal Presidente del Consiglio Monti alla evasione fiscale ed alla corruzione, in Campania non è soltanto una guerra di civiltà ma da anni è guerra di sopravvivenza con grave danno alla salute pubblica!  Oggi diciamo definitivamente:  basta chiacchiere e mistificazioni sui rifiuti urbani!  Stiamo morendo, da anni!  Agite! Agite a tutela di tutte le nostre famiglie e della nostra Patria! Mai, in tremila anni di Storia, la Campania ha subito un simile massacro del proprio territorio!
Il presente comunicato sarà trasmesso alla Comunità Europea e alla Corte Internazionale per i Diritti Umani.         
 
 COORDINAMENTO COMITATI FUOCHI








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: